Valutazione d'Azienda 

Tecniche di misurazione del Valore


Autore: Giuseppe Lettini
EAN / ISBN: 9788896560013
Editore: CoreBook
Anno pubblicazione: 2009
Pagine: 219
Formato: PDF

ACQUISTA


La valutazione delle aziende è un tema da sempre centrale nelle discipline economico-aziendali, un’esigenza avvertita sin dalla nascita dell’impresa capitalistica, ma che solo negli ultimi decenni ha acquistato il rilievo che oggi le è unanimemente e giustamente riconosciuto.

Il valore ha assunto un ruolo fondamentale diventando un elemento che deve necessariamente far parte del bagaglio di conoscenze di imprenditori, manager, analisti ed operatori finanziari, professionisti ed investitori, affinché essi prendano decisioni razionali.

Sono molteplici le situazioni operative in cui si manifesta l’esigenza di stimare il valore di un’azienda nel suo complesso:
  • Operazioni di “finanza straordinaria”.
  • Strategie di sviluppo, integrazione e ristrutturazione.
  • Elaborazione di stime sulle performances delle imprese e di previsioni sulla loro probabile evoluzione futura.

"Valutazione d'azienda" offre una rassegna dei principali metodi di valutazione impiegati nell’ambito della comunità finanziaria internazionale, nonché interessanti chiavi di lettura per poter effettuare strategie di investimento in titoli azionari. Il tutto tenendo conto dei rischi insiti in questo tipo di scelte finanziarie e soprattutto nella piena consapevolezza che il nuovo scenario economico, normativo e finanziario richiede il superamento di alcuni luoghi comuni relativi all’investimento azionario.

La prima parte del lavoro si sofferma sull’analisi del contesto economico e sulle variabili di scenario utili al processo di investimento per poi procedere con l’analisi di bilancio, la trattazione dei metodi storici di valutazione e del metodo finanziario. Nell’ultima parte vengono presi in esame gli indicatori di borsa come strumento di analisi comparativa e le tecniche dinamiche di valutazione.

Chi investe in borsa direttamente deve farlo con coscienza, seguendo oltre che il suo istinto, regole semplici ma efficaci e ricordando sempre che la prima regola è: non perdere i soldi minimizzando le perdite; la seconda regola è non dimenticarsi della prima!


Tributarista qualificato Lapet
di cui alla legge n. 4/2013 
Tributarista Certificato
UNI 11511:2013 N. 456

 

Btp-bound

Btp-bound

Cosa NON fa il consulente associato NAFOP:

  • Non raccoglie denaro dal cliente, in alcuna forma
  • Non indica al cliente alcun investimento che non sia proposto da intermediari autorizzati, la cui qualifica possa essere controllata
  • Non si fa delegare a gestire il denaro del cliente

Cosa fa il consulente associato NAFOP:

  • Informa il potenziale cliente in modo chiaro e completo sulla propria attività e sulla propria parcella
  • Stipula con il cliente un contratto di consulenza
  • Redige il profilo di rischio del cliente, al fine di fornire consigli che rispondano al requisito dell’adeguatezza
  • Aiuta il cliente a ricevere e comprendere la documentazione originale della sua banca o del suo intermediario finanziario e redige una reportistica integrativa - non sostitutiva - di questa documentazione

Se il tuo consulente non si comporta così, non può essere un associato NAFOP né un buon consulente finanziario indipendente.