• Consulenza finanziaria per privati

    Pianificazione finanziaria e patrimoniale, Pianificazione previdenziale e assicurativa, Valutazione ed eventuale rimodulazione di mutui e finanziamenti ...
  • Finanza e Controllo per le Aziende

    Consulenza ed assistenza nell’impostazione della gestione finanziaria ottimale.
prev next

Tassazione rendite finanziarie

La tassazione delle rendite finanziarie e i casi di esclusione

Con l’entrata in vigore del Dl n. 66/2014 a cui ha fatto seguito la Legge di Stabilità 2015 è stata approvata una nuova tassazione fiscale delle rendite finanziarie. Tale modifica ha riguardato diversi prodotti di natura finanziaria quali: interessi conti correnti bancari e postali, azioni, obbligazioni, bond, fondi pensione, dividendi, conti di deposito, pronti contro termine, depositi. 

 

In particolare e, per particolari esigenze di Bilancio, il disposto normativo ha previsto l’aumento dal 20% al 26% dell’aliquota sulle rendite finanziarie. Il 26% dell’aliquota sulle rendite finanziarie si applica ai redditi di capitale ma anche ai redditi diversi di natura finanziaria ossia ai redditi finanziari che vengono percepiti dal contribuente attraverso l’esercizio di attività di impresa per quanto riguarda invece le plusvalenze relative alle partecipazioni qualificate sono soggette alla tassazione sostitutiva. Sui contratti annuali di obbligazioni e titoli passibili all’imposta sostitutiva della durata di 12 mesi stipulati prima dell’entrata in vigore del nuovo regime fiscale si applica un’aliquota rendite finanziarie compresa tra il 12% ed il 20% in base al caso specifico, invece sui contratti sottoscritti dal 1° luglio 2014 si applica l’aliquota del 26%. 

La tassazione rendite finanziarie pari al 26% non trova applicazione: 

obbligazioni emesse da Stati inseriti nella white list 2016. L’aliquota applicata è pari al 12,5%; 

titoli di Stato e buoni fruttiferi postali messi in circolazione dalla Cassa depositi ma anche nel caso di prestiti e titoli equiparati che vengono invece emessi da organismi internazionali. Per ali prodotti è prevista un’aliquota pari al 12,5; 

obbligazioni di progetto che prevedono un’aliquota al 12,5% solo per gli interessi maturati su di essi ma non sui redditi di capitale o sui redditi finanziari derivanti dalla loro cessione o rimborso; 

fondi pensione INPS e forme di pensione complementare soggetti ad un’aliquota all’11,5% dell’imposta sostitutiva. 

Nell'attività di pianificazione finanziaria e di gestione dei flussi monetari, il consulente finanziario indipendente deve valutare l'impatto fiscale delle scelte di investimento.

Anatocismo bancario

Delibera CICR n. 343 del 3 agosto 2016 e completamento art. 120 del TUB La strada dell'anatocismo bancario, legislativamente lunga e giurisprudenzialmente tribolata parrebbe aver trovato la parola fine con l'adozione...

Leggi tutto

Fee only o tied agent?

Il tuo consulente finanziario è davvero "indipendente"? Poche domande per scoprirlo Con la “MIFID 2”, che mira a eliminare le salate retrocessioni, promuovendo la trasparenza dei costi degli investimenti a vantaggio...

Leggi tutto

Le obbligazioni subordinate

La valutazione di strumenti finanziari complessi, rischiosi e scarsamente liquidi Le obbligazioni subordinate sono strumenti finanziari complessi e, le relative caratteristiche tecniche, sono dettagliate nei prospetti di emissione, a volte incomprensibili alla...

Leggi tutto

Tassazione rendite finanziarie

La tassazione delle rendite finanziarie e i casi di esclusione Con l’entrata in vigore del Dl n. 66/2014 a cui ha fatto seguito la Legge di Stabilità 2015 è stata approvata...

Leggi tutto

La pianificazione finanziaria

Pianificare le proprie finanze per proteggere il proprio patrimonio e conservarlo nel tempo Si sente parlare di pianificazione finanziaria ma molte persone però non sanno di cosa si tratta e soprattutto...

Leggi tutto

Il c. finanziario indipendente

L’obiettivo primario del CFI è la protezione del patrimonio oltre che dai conflitti di interesse, anche dalle turbolenze dei mercati finanziari Nel 2000 in italia non esisteva alcun servizio di analisi e consulenza...

Leggi tutto