• Consulenza finanziaria per privati

    Pianificazione finanziaria e patrimoniale, Pianificazione previdenziale e assicurativa, Valutazione ed eventuale rimodulazione di mutui e finanziamenti ...
  • Finanza e Controllo per le Aziende

    Consulenza ed assistenza nell’impostazione della gestione finanziaria ottimale.
prev next

Fee only o tied agent?

Il tuo consulente finanziario è davvero "indipendente"? Poche domande per scoprirlo

Con la “MIFID 2”, che mira a eliminare le salate retrocessioni, promuovendo la trasparenza dei costi degli investimenti a vantaggio dei risparmiatori, si assiste a una massiccia e quasi miracolosa conversione di bigliettini da visita, blog, ecc: sparisce la parola “promotore finanziario”, sostituita da “consulente finanziario” o “financial advisor” e simili. 

Un fenomeno prodigioso che non cambia la sostanza dei soggetti denominati tied agent (promotore finanziario). Attenzione a non farsi ingannare da nomi e sigle, ma cercare, con razionalità, di capire se siete di fronte alla vera consulenza finanziaria indipendente. 

Poche semplici domande per riconoscere il consulente davvero indipendente. 

 

A. Usa ETF, obbligazioni, azioni e fondi comuni a basso costo? 

Ricordate: il consulente indipendente non guadagna sugli strumenti finanziari che inserisce in portafoglio (nessuna retrocessione), ma riceve una commissione fissa o percentuale (fee only), che prescinde dai prodotti finanziari. In particolar modo, il Fee Only Financial Planner tenderà a privilegiare strumenti finanziari con commissioni di gestione e TER basse, perché a parità di altre condizioni le performance saranno migliori e il cliente più contento di averlo come consulente. Perciò, se nello strumentario del consulente ci sono solo fondi comuni, polizze unit-linked e mancano ETF, azioni e obbligazioni, è lecito insospettirsi che i guadagni del “consulente” arrivino da retrocessioni, in perfetto conflitto d’interesse con voi. 

 

B. Qual è il costo della consulenza? 

Se tra commissioni di gestione e commissioni di consulenza pagate ogni anno una cifra elevata, insospettitevi, a meno che non siano inclusi molti servizi di alto livello (di solito indirizzati a chi possiede grandi patrimoni: parlo di consulenza fiscale, successoria, ecc… Perché guardate che il nuovo giochetto di molte reti di promotori e bancarie è questo: se prima pagavi 3% all’anno di commissioni di gestione e io me ne tenevo i 2/3, cioè 2%, ora il 2% o giù di lì te lo retrocedo, ma mi tengo il 2% di commissione di consulenza… Ma allora, cos’è cambiato? Niente, giusto il nome delle cose, non certo la sostanza. 

 

C. Insiste a dire che non vende prodotti propri? 

È irrilevante, perché il conflitto d’interessi c’è anche sui prodotti altrui e nasce dal fatto che vi vendono un prodotto, anziché un altro, solo perché su di esso guadagnano di più. Il conflitto d’interesse è legato alle retrocessioni delle commissioni, non importa se di prodotti della casa o di terzi. 

 

D. Propone frequentemente polizze unit-linked? 

Le polizze unit-linked sono prodotti opachi, che sembrano nati apposta per nascondere commissioni. Non c’è quasi mai motivo di preferire una unit-linked all’acquisto separato di una polizza vita o morte (generalmente economica) e un investimento in prodotti d’investimento a basso costo come gli ETF o, in un futuro che si sta materializzando, i fondi comuni quotati in Borsa. 

 

Consulta l’elenco degli studi professionali e delle società di consulenza finanziaria indipendente fee only su http://www.nafop.org/

Anatocismo bancario

Delibera CICR n. 343 del 3 agosto 2016 e completamento art. 120 del TUB La strada dell'anatocismo bancario, legislativamente lunga e giurisprudenzialmente tribolata parrebbe aver trovato la parola fine con l'adozione...

Leggi tutto

Fee only o tied agent?

Il tuo consulente finanziario è davvero "indipendente"? Poche domande per scoprirlo Con la “MIFID 2”, che mira a eliminare le salate retrocessioni, promuovendo la trasparenza dei costi degli investimenti a vantaggio...

Leggi tutto

Le obbligazioni subordinate

La valutazione di strumenti finanziari complessi, rischiosi e scarsamente liquidi Le obbligazioni subordinate sono strumenti finanziari complessi e, le relative caratteristiche tecniche, sono dettagliate nei prospetti di emissione, a volte incomprensibili alla...

Leggi tutto

Tassazione rendite finanziarie

La tassazione delle rendite finanziarie e i casi di esclusione Con l’entrata in vigore del Dl n. 66/2014 a cui ha fatto seguito la Legge di Stabilità 2015 è stata approvata...

Leggi tutto

La pianificazione finanziaria

Pianificare le proprie finanze per proteggere il proprio patrimonio e conservarlo nel tempo Si sente parlare di pianificazione finanziaria ma molte persone però non sanno di cosa si tratta e soprattutto...

Leggi tutto

Il c. finanziario indipendente

L’obiettivo primario del CFI è la protezione del patrimonio oltre che dai conflitti di interesse, anche dalle turbolenze dei mercati finanziari Nel 2000 in italia non esisteva alcun servizio di analisi e consulenza...

Leggi tutto